La settimana che ci aspetta: In primo piano i verbali del Federal Open Market Committee, gli utili di Walmart, e i prossimi dati del PMI

Questa settimana le catene americane di discount Walmart e Target, e i negozi di articoli per la casa Home Depot e Lowe’s relazioneranno sui loro utili. Quest’anno, con l’eccezione di Target, queste azioni hanno avuto prestazioni decisamente migliori rispetto all’indice S&P 500. Anche le prospettive di politica monetaria globale vedranno un aggiornamento questa settimana, grazie ai verbali del Federal Open Market Committee, della Banca Centrale Europea e della Reserve Bank of Australia, mentre gli indici Flash PMI di agosto contribuiranno a dare un’idea delle prospettive di crescita per il terzo trimestre.

Utili: Walmart, Target, Home Depot, Lowe’s

Le catene di discount Walmart e Target, e i negozi di articoli per la casa Home Depot e Lowe’s hanno avuto rialzi considerevoli dopo la caduta del mercato a marzo. Rispetto ai valori di apertura del 2020, Walmart è in guadagno dell’11%, anche se questo valore è basso se confrontato alla crescita del 28% di Home Depot e dell’ascesa di Lowe’s del 30%. Target rappresenta l’unica eccezione, anche se con guadagni da inizio anno pari al 5% il titolo sta ancora facendo leggermente meglio rispetto alla maggior parte del mercato.

Stando agli analisti della Bank of America, Target e Walmart potrebbero registrare forti utili grazie a maggiori flussi di entrate, a un passaggio tempestivo all’eCommerce, e alla contrazione della spesa – con il primo trimestre che si è fatto carico dei costi legati al Covid.

Home Depot e Lowe’s hanno registrato maggiori guadagni, e gli investitori hanno scommesso su una forte domanda da parte dei consumatori che hanno riempito le case nelle quali sono stati costretti a restare per mesi. Entrambi le aziende sono riuscite a restare aperte nel primo trimestre, mentre altre attività hanno dovuto chiudere, il che ha determinato la crescita del giro d’affari. I mercati osserveranno se questo effetto è stato mitigato nel secondo trimestre nel suo complesso, dal momento che altre aziende hanno riaperto i battenti.

I verbali del Federal Open Market Committee e la relazione della Banca Centrale Europea

Questa settimana riceveremo molte informazioni sullo stato d’animo attuale delle banche centrali mondiali, grazie agli ultimi verbali delle riunioni del Federal Open Market Committee, della Banca Centrale Europea e della Reserve Bank of Australia.

La Fed, la BCE e la RBA hanno tutte mantenuto invariate le loro politiche nelle loro più recenti riunioni, al contempo ribadendo il loro impegno a fare tutto il necessario per supportare l’economia. I verbali forniranno maggiori informazioni sulle prospettive di ciascun ente, e su quanto i decisori delle politiche sono preoccupati riguardo ad una possibile seconda ondata di contagi.

Gli indici Flash PMI permetteranno di dare forma alle previsioni sul terzo trimestre

Ora che i dati sul prodotto interno lordo del secondo trimestre nelle principali economie del mondo sono disponibili (almeno in forma preliminare), l’attenzione potrà rivolgersi sulla previsione per il terzo trimestre. La prossima serie di Flash PMI da Markit coprirà il mese di agosto, e aiuterà a modellare le aspettative relative alla velocità della ripresa in questo trimestre.

Verranno rilasciati per l’Eurozona, per il Regno Unito e per gli Stati Uniti gli ultimi dati sul manifatturiero, sui servizi e gli indicatori compositi. Le letture di luglio sugli indicatori compositi indicano che l’attività economica nell’Eurozona si è espansa al ritmo più elevato degli ultimi due anni, mentre l’incremento nel Regno Unito è stato il più alto da giugno 2015.

Inflazione nel Regno Unito e vendite al dettaglio

La crescita dei prezzi nel Regno Unito è stata leggermente superiore alle previsioni a giugno, passando dallo 0,5% allo 0,6% su base annua rispetto alle aspettative di un decremento dello 0,4%. Tuttavia, l’inflazione è tuttora ai livelli più bassi da quattro anni a questa parte, e gli analisti non ritengono che l’aumento di giugno sia da leggere come l’inizio di un trend costante verso l’alto. Si prevede che le potenzialità non utilizzate nell’economia mantengano un freno alla crescita dei prezzi, o addirittura che il tasso rallenti ulteriormente.

Le vendite al dettaglio hanno mostrato un aumento maggiore del previsto a giugno, con un balzo del 13,9% sul mese, che fa seguito a un aumento del 12,3% a maggio. Nonostante questi dati positivi, molti negozi hanno recentemente annunciato tagli ai posti di lavoro. I dati del British Retail Consortium indicano un’ulteriore crescita delle vendite a luglio, ma con il mercato dell’online che ancora fa la parte del leone, la minaccia sui negozi tradizionali del Regno Unito rimane intatta.

In evidenza su XRay questa settimana

Leggi il programma completo dell’analisi e formazione del mercato finanziario.

07.15 UTC Daily European Morning Call
12.00 UTC 17⁠-⁠⁠Aug Master the Markets
From 15.30 UTC 18-⁠⁠Aug Weekly Gold, Silver, and Oil Forecasts
17.00 UTC 19-⁠⁠Aug Using candlestick charts to form the basis of your trading analysis
17.00 UTC 20⁠-⁠⁠Aug Election2020 Weekly

I principali rapporti sugli utili di questa settimana

22.30 GMT 17-Aug BHP Billiton – Q4 2020
Pre-Market 18-Aug Walmart – Q2 2021
Pre-Market 18-Aug Home Depot – Q2 2020
Pre-Market 19-Aug Lowe’s Companies – Q2 2020
Pre-Market 19-Aug Target Corp – Q2 2020
After-Market 19-Aug NVIDIA – Q2 2021
After-Market 20-Aug Ross Stores – Q2 2020

Eventi economici principali

Presta attenzione agli eventi più importanti sul calendario economico di questa settimana:

01.30 GMT 18-Aug RBA Monetary Policy Meeting Minutes
06.00 GMT 19-Aug UK Inflation
14.30 GMT 19-Aug US EIA Crude Oil Inventories
18.00 GMT 19-Aug US FOMC Meeting Minutes
11.30 GMT 20-Aug ECB Monetary Policy Meeting Accounts
12.30 GMT 20-Aug US Weekly Jobless Claims
14.30 GMT 20-Aug US EIA Natural Gas Storage
06.00 GMT 21-Aug UK Retail Sales
07.15 – 08.00 GMT 21-Aug Eurozone Flash PMIs (Composite, Manufacturing, Services)
08.30 GMT 21-Aug UK Flash PMIs (Composite, Manufacturing, Services)
12.30 GMT 21-Aug Canada Core Retail Sales
13.45 GMT 21-Aug US Flash Manufacturing PMI

La settimana che ci aspetta: I nonfarm payrolls americani, le decisioni sui tassi della RBA e della BoE: preparatevi per i più grandi eventi con il nostro briefing.

La stagione degli utili sta per terminare, ma questa settimana sarà oggetto di attenzione il rapporto sul terzo trimestre della Walt Disney. Sul fronte economico, la Reserve Bank of Australia e la Bank of England terranno entrambe delle riunioni sulla politica monetaria, e i rapporti sui nonfarm payrolls di venerdì minacciano di mantenere la volatilità dei mercati fino al fine settimana.

Disponibilità degli indici PMI di Markit, Caixin, ISM

Una serie di dati del PMI questa settimana fornirà maggiori informazioni sullo stato dell’economia globale. E’ prevista la definizione degli indici PMI sulla produzione e sui servizi per l’Eurozona, il Regno Unito e gli Stati Uniti. I dati dell’indice PMI manifatturiero cinese Caixin, da seguire con attenzione, sono previsti all’inizio della giornata di lunedì, e a seguire gli indici PMI sui servizi durante la sessione dei mercati asiatici di mercoledì.

Questa settimana sono anche previsti i dati sugli indici manifatturieri e non manifatturieri statunitensi dell’ISM. L’indice non manifatturiero dovrebbe segnare un leggero passo indietro dopo essere rimbalzato in avanti di quasi 12 punti a giugno, pur restando saldamente in crescita.

Riunione della Reserve Bank of Australia – La recente deflazione solleciterà una reazione?

La Reserve Bank of Australia si riunisce in un momento in cui è stata registrata un’impennata dei casi di coronavirus sia a livello globale che nazionale.

Nuovi blocchi minacciano la riapertura dell’economia, e i recenti dati CPI hanno rivelato che nel secondo trimestre i prezzi sono diminuiti su base annuale per la prima volta dal 1997, con il più grande calo dell’indice dei prezzi al consumo che si ricordi.

I mercati sono verosimilmente in cerca di responsabili delle politiche che facciano di più per stimolare l’inflazione. Con tassi di interesse già pari a zero e nessuna intenzione di scendere ulteriormente, l’attenzione sarà focalizzata sul fatto che la Reserve Bank of Australia potrà considerare altre forme di stimolo necessarie in questo momento o a breve termine.

Gli utili della Walt Disney

Nel prossimo rapporto sugli utili terzo trimestre della Disney, previsto dopo la chiusura del 4 agosto, gli investitori osserveranno tre fattori chiave. La maggior parte delle entrate dell’azienda proviene dai suoi parchi a tema. Alcuni di questi hanno riaperto, ma altri sono rimasti chiusi anche dopo le loro date di riapertura previste a causa dell’aumento del numero di casi.

I ritardi non solo nel rilascio, ma anche nella produzione di film di successo avranno un impatto sia sui profitti che sulle linee guida della direzione.

Notizie positive potrebbero arrivare da Disney+: il lockdown ha registrato un aumento degli abbonati per il rivale Netflix, e gli investitori saranno curiosi di scoprire se anche Disney avrà goduto di un simile incremento.

Decisione sui tassi della Bank of England, rapporto sull’inflazione

La commissione sulla politica monetaria della Bank of England annuncerà le sue ultime decisioni nella giornata di giovedì.

L’economista capo Andy Haldane ha recentemente dichiarato al Treasury Select Committee di ritenere che l’economia del Regno Unito abbia recuperato “circa la metà” rispetto all’enorme crisi registrata a marzo e aprile, ma ha avvisato che la disoccupazione potrebbe salire a livelli mai raggiunti dalla metà degli anni ‘80.

Haldane ha elencato diverse politiche che la Bank of England potrebbe adottare se i governanti lo ritenessero necessario: eventuali discussioni su tassi di interesse negativi sarebbero le più interessanti, ma l’MPC potrebbe anche prendere in considerazione ulteriori misure di quantitative easing, di alleggerimento del credito o per le politiche future.

Attualmente non sono previsti cambiamenti ai tassi di interesse o al quantitative easing. Giovedì la Bank of England renderà noto anche l’ultimo rapporto sull’inflazione.

Nonfarm payrolls: le nuove misure di blocco rallenteranno la ripresa del mercato del lavoro?

I dati del rapporto sui salari non agricoli statunitensi di luglio sono previsti per venerdì. Gli ultimi due rapporti hanno mostrato un considerevole rialzo dopo il crollo di 20 milioni registrato ad aprile, con 2,7 milioni di posti di lavoro guadagnati a maggio e 4,8 milioni a giugno. Gli economisti si aspettano altri 2,2 milioni di nuovi posti di lavoro a luglio.

C’è ancora molta strada da fare prima che gli Stati Uniti tornino ai livelli di occupazione pre-Covid, e il numero crescente di casi e nuove restrizioni alle imprese in molti stati potrebbero pesare sull’incremento dei posti di lavoro nel futuro prossimo.

In evidenza su XRay questa settimana

Leggi il programma completo dell’analisi e formazione del mercato finanziario.

07.15 UTC Daily European Morning Call
12.00 UTC 03-Aug Master the Markets with Andrew Barnett
From 15.30 UTC 04-Aug Weekly Gold, Silver, and Oil Forecasts
17.00 UTC 06-Aug Election2020 Weekly
12.00 UTC 07-Aug Marketsx Platform Walkthrough

I principali rapporti sugli utili di questa settimana

Ecco alcuni dei più importanti rapporti sugli utili previsti per questa settimana:

05.30 UTC 04-Aug Bayer – Q2
04-Aug Sony – Q1
Pre-Market (UK) 04-Aug BP – Q2
After-Market 04-Aug Walt Disney – Q3
05.00 UTC 05-Aug Allianz – Q2
Pre-Market 05-Aug Regeneron
06.00 UTC 06-Aug Glencore – Q2
06-Aug Adidas – Q2
Pre-Market 06-Aug Siemens – Q3
06-Aug Uber – Q2

Eventi economici principali

Presta attenzione agli eventi più importanti sul calendario economico di questa settimana:

01.45 UTC 03-Aug China Caixin Manufacturing PMI
07.15 UTC – 08.00 UTC 03-Aug Finalised Eurozone Manufacturing PMIs
08.30 UTC 03-Aug Finalised UK Manufacturing PMI
14.00 UTC 03-Aug US ISM Manufacturing PMI
04.30 UTC 04-Aug RBA Interest Rate Decision
22.45 UTC 04-Aug New Zealand Quarterly Employment Change / Jobless Rate
01.45 UTC 05-Aug China Caixin Services PMI
07.15 UTC – 08.00 UTC 05-Aug Finalised Eurozone Services PMIs
08.30 UTC 05-Aug Finalised UK Services PMI
14.00 UTC 05-Aug US ISM Nonmanufacturing PMI
14.30 UTC 05-Aug US EIA Crude Oil Inventories
11.00 UTC 06-Aug Bank of England Rate Decision, Monetary Policy Report
12.30 UTC 06-Aug US Weekly Jobless Claims
14.30 UTC 06-Aug US Natural Gas Storage
01.30 UTC 07-Aug RBA Monetary Policy Statement
06.00 UTC 07-Aug Germany Industrial Production / Trade Balance
12.30 UTC 07-Aug US Nonfarm Payrolls, Average Earnings, Jobless Rate

La settimana che ci aspetta: Una settimana importante per gli utili, la riunione della Federal Reserve sul tavolo

In arrivo questa settimana – la Federal Reserve farà affidamento ai rendimenti obbligazionari? Amazon, Alphabet, Apple e Facebook potranno soddisfare le elevate aspettative sugli utili?

Utili

Gli investitori si stanno concentrando sempre più su pochi grandi nomi, in particolare nel popolare settore tecnologico. La concentrazione è così forte che i cinque maggiori titoli rappresentano quasi un quarto della capitalizzazione totale del mercato dello S&P 500. Questi titoli hanno registrato un rendimento del 35% dall’inizio dell’anno, mentre i restanti 495 titoli sono calati del 5%. Con una concentrazione così elevata di titoli tecnologici, gli aggiornamenti di questa settimana sugli utili di quattro di questi cinque titoli saranno fondamentali per capire la direzione del mercato.

Questa settimana Facebook (FB), Amazon.com (AMZN), Apple (AAPL) e Alphabet (GOOGL) presenteranno le loro relazioni finanziarie sugli utili. Ciò fornirà al mercato un importante orientamento relativo alla resilienza degli utili tra i titoli a capitalizzazione più elevata, fornendo una direttrice cruciale per i prossimi trimestri.  Leggi la nostra anteprima sugli utili di Amazon.

In una settimana molto intensa per gli utili, Royal Dutch Shell e AstraZeneca sono i maggiori titoli britannici da segnalare; anche il settore dei beni di lusso sarà sotto esame con i risultati di Hermes e LVMH.

La riunione della Federal Reserve: si appoggerà sulla parte anteriore della curva?

I discorsi sul controllo della curva dei rendimenti mantiene bassi i tassi del Tesoro e pesa sui tassi reali, ma non è chiaro se la Federal Reserve cercherà di appoggiarsi ancora sulla parte anteriore della curva quando si incontrerà mercoledì. Il presidente Jay Powell ha sottolineato che la Fed non sta nemmeno pensando di aumentare i tassi, mentre il calo dei rendimenti reali statunitensi registra i suoi minimi storici è forse un segno che il mercato crede che la Fed possa fare di più.

Durante l’incontro di questa settimana non è previsto alcun cambiamento di politica, ma è probabile che i colloqui preparino le basi per una strategia in autunno che inietterà ulteriori aiuti, dopo il mese scorso la Fed ha affermato che una politica molto conciliante potrebbe durare molti anni. Nell’ultima riunione del FOMC, è stato concordato che i funzionari necessitano di ulteriori analisi sul controllo della curva dei rendimenti, ma c’è stato un accordo sulla necessità di un’indicazione più esplicita sui tassi di interesse, magari collegata a obiettivi concreti per l’inflazione o per i livelli di occupazione. Ciò potrebbe ulteriormente ancorare l’estremità anteriore della curva dei rendimenti, fungendo di fatto come meccanismo di controllo.

I dati sul PIL – quanto è stato negativo?

Dopo la Fed, giovedì verranno pubblicati i dati avanzati sul PIL americano per il secondo trimestre. Il modello GDPNow della Fed di Atlanta indica che la più grande economia mondiale si è contratta di circa il 35% nel secondo trimestre. Tuttavia, sappiamo già che il trimestre di giugno è stato terribile: i dati retrospettivi potrebbero rivelarsi meno indicativi rispetto al rapporto sulle richieste di indennità di disoccupazione negli Stati Uniti, tema quantomai d’attualità, anch’esso atteso per giovedì. Prima di questi dati, e prima dell’apertura della sessione europea, verranno rilasciati gli ultimi dati relativi al PIL tedesco.

 

In evidenza su XRay questa settimana

Leggi il programma completo dell’analisi e formazione del mercato finanziario. 

07.15 UTC  Daily  European Morning Call 
12.00 UTC  27-Jul  Master the Markets 
From 15.30 UTC  28-Jul  Weekly Gold, Silver, and Oil Forecasts 
17:00 UTC  30-Jul  Election2020 Weekly 
19.30 UTC  30-Jul  Daily FX recap 

  

I principali rapporti sugli utili di questa settimana

Ecco alcuni dei più importanti rapporti sugli utili previsti per questa settimana:

27-Jul  SAP 
27-Jul  LVMH 
28-Jul  3M 
28-Jul  Starbucks 
28-Jul  McDonald’s 
28-Jul  Amgen 
28-Jul  Visa 
28-Jul  Pfizer 
29-Jul  PayPal 
29-Jul  Facebook 
29-Jul  Boeing 
30-Jul  Nestle 
30-Jul  Samsung 
30-Jul  Procter & Gamble 
30-Jul  Alphabet 
30-Jul  Amazon 
30-Jul  Apple 
30-Jul  Shell 
30-Jul  AstraZeneca 
30-Jul  Hermes 
31-Jul  Chevron 

  

Eventi economici principali

Presta attenzione agli eventi più importanti sul calendario economico di questa settimana:

08.0UTC  27-Jul  German Ifo Business Climate 
12.30 UTC  27-Jul  US core durable goods orders 
07:0UTC  28-Jul  Spain unemployment rate 
14:00 UTC  28-Jul  US CB consumer confidence 
01.30 UTC  29-Jul  Australia CPI inflation 
14:0UTC  29-Jul  US pending home sales 
14.30 UTC  29-Jul  US EIA Crude Oil Inventories 
18.00 UTC  29-Jul  Federal Reserve statement + press conference 
06:00 UTC  30-Jul  German preliminary GDP 
12.30 UTC  30-Jul  US Weekly Jobless Claims 
12:30 UTC  30-Jul  US advanced Q2 GDP 
14.30 UTC  30-Jul  US EIA Natural Gas Storage 
01.00 UTC  31-Jul  China PMIs 
12:30 UTC  31-Jul  US core PCE inflation, spending 

 Find every event in our economic calendar.

La settimana che ci aspetta: I mercati si preparano per una brutta stagione degli utili

In arrivo questa settimana: quanto sarà grave la stagione degli utili societari nel secondo trimestre? Le banche centrali in Europa e Canada aumenteranno gli incentivi?

Il periodo degli utili del secondo trimestre

A Wall Street inizia la stagione degli utili aziendali, con le più importanti società che analizzano le cifre relative al secondo trimestre.

Le aspettative sono molto basse, con i guadagni totali dell’indice S&P 500 stimati a -44,4% su ricavi in calo del 10,9%.

La Bank of America prevede che le società inserite nello S&P 500 superino le stime di consensus EPS dell’8% dopo che Wall Street ha abbassato le aspettative di profitto di circa il 40% mentre ci si avviava verso il secondo trimestre. Nel frattempo, gli analisti hanno abbassato la loro stima bottom-up dell’EPS sul secondo trimestre del 37%, indicando un limite molto semplice da eliminare per le aziende.

Ma il mercato continua a guardare al futuro, e quindi già con molte cattive notizie gli investitori saranno ansiosi di vedere quali saranno le prospettive per il resto dell’anno: riuscirà l’America delle aziende a vedere un rimbalzo? Se così fosse, potrebbe essere di buon auspicio per gli indici azionari.

Questa settimana saranno resi noti gli utili delle grandi banche di Wall Street, con JPMorgan, Wells Fargo, Morgan Stanley e Goldman Sachs che dovranno aggiornare il mercato.

Il vertice dell’UE e la riunione della BCE

I leader dell’UE si incontreranno fisicamente a Bruxelles il 17 e il 18 luglio per discutere del piano di ripresa per rispondere alla crisi del COVID-19 e per affrontare il discorso di un nuovo bilancio a lungo termine dell’UE. Questo potrebbe essere un momento cruciale per dare forma alla risposta economica dell’UE alla pandemia e trovare un accordo sulla proposta relativa al pacchetto di salvataggio da 750 miliardi di euro. Numerosi Stati membri, guidati dai “Frugal Four” e seguiti anche da altre nazioni, hanno espresso preoccupazione riguardo al fondo e ai piani per della Comunità Europea di prendere in prestito denaro per finanziare direttamente il fondo.

I costi del debito pubblico sono tornati ai livelli pre-pandemia, il che è indice del successo che la BCE nel sostenere i mercati finanziari. Tuttavia, il mancato raggiungimento di un accordo al Consiglio Europeo di questa settimana potrebbe far aumentare i rendimenti e incrementare nuovamente gli spread, il che potrebbe mettere sotto pressione l’euro. Se il cancelliere tedesco Angela Merkel riuscirà a far siglare l’accordo, con le buone o con le cattive, l’euro avrà qualche vantaggio.

Nel frattempo, Christine Lagarde ha indicato che la BCE metterà in pausa il suo programma di easing, affermando che la Banca Centrale Europea ha “fatto così tanto che avremo un bel po ’di tempo per valutare attentamente [i dati economici in arrivo]”. Ciò dovrebbe mettere fine a qualsiasi voce relativa al fatto che la Banca Centrale avrebbe potuto annunciare nuove misure di easing durante l’incontro di questa settimana. La signora Lagarde ha voluto sottolineare che è tempo che gli Stati membri dell’eurozona intensifichino e risolvano il sostegno fiscale piuttosto che appoggiarsi sempre di più alla BCE e tassi più bassi.

La Banca del Canada

Si prevede che la Banca del Canada lascerà i tassi di interesse fermi allo 0,25% durante la sua riunione di mercoledì, quindi cercheremo di ottenere un aggiornamento su come la Banca Centrale vede l’attuale percorso della ripresa economica.

Il sentiment sugli affari in Canada è “fortemente negativo”, come la settimana scorsa ha evidenziato un’indagine della Banca del Canada, anche se metà delle aziende intervistate si aspetta che le vendite tornino ai livelli pre-pandemia nel giro di 12 mesi. “Sono diffuse in tutte le regioni e in tutti settori aspettative di vendita inferiori, e le aziende spesso esprimono un alto grado di incertezza sul comportamento dei consumatori e sulla domanda futura”, ha affermato la banca centrale.

Il nuovo governatore Tiff Macklem prevede che la crescita riprenderà nel terzo trimestre, ma si aspetta una ripresa “irregolare” per l’economia. Nel suo primo discorso da governatore del mese scorso, Macklem ha sottolineato che la Bank of Canada non avrebbe portato in negativo i suoi tassi di riferimento.

Con che velocità sta recuperando l’economia globale?

La pubblicazione di alcuni dati aiuterà a capire quanto velocemente le economie si stanno riprendendo. L’ultimo rapporto sul PIL della Gran Bretagna è previsto per martedì, insieme ai dati sul commercio della Cina. Nella giornata di giovedì saranno da tenere d’occhio i dati sull’occupazione australiana e sul PIL cinese, sulla produzione industriale e sugli investimenti fissi. Venerdì, le cifre sulle vendite al dettaglio di giugno nel Regno Unito dovrebbero mostrare ulteriori miglioramenti dopo un netto rimbalzo a maggio. Le vendite erano cresciute del 12% a maggio, dopo un tracollo del 18,1% ad aprile. Giovedì, osserveremo come al solito i numeri settimanali relativi alle richieste di indennità di disoccupazione negli Stati Uniti, mentre l’indice manifatturiero della FED di Filadelfia e il rapporto sulla fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan saranno entrambi pubblicati più avanti nel corso della settimana.

In evidenza su XRay questa settimana

Leggi il programma completo dell’analisi e formazione del mercato finanziario.

07.15 UTC Daily European Morning Call
11.00 UTC 14-Jul Reading Candlestick Charts: Trading Patterns and Trends
From 15.00 UTC 14-Jul Weekly Gold, Silver, and Oil Forecasts
10.00 UTC 15-Jul The Marketsx Experience: Platform Walkthrough
17.00 UTC 15-Jul Blonde Markets

 

Top Earnings Reports this Week

Here are some of the biggest earnings reports scheduled for this week:

13-Jul PepsiCo – Q2 2020
14-Jul JPMorgan Chase & Co – Q2 2020
14-Jul Wells Fargo & Co – Q2 2020
14-Jul Citigroup – Q2 2020
15-Jul UnitedHealth – Q2 2020
15-Jul Goldman Sachs – Q2 2020
15-Jul US Bancorp – Q2 2020
15-Jul PNC Financial Services Group – Q2 2020
15-Jul eBay – Q2 2020
15-Jul Bank of New York Mellon – Q2 2020
16-Jul Morgan Stanley – Q2 2020
16-Jul Bank of America Corp – Q2 2020
16-Jul Abbott Laboratories
16-Jul Microsoft – Q4 2020
16-Jul Johnson & Johnson – Q2 2020
16-Jul Netflix – Q2 2020
16-Jul AMD – Q2 2020
17-Jul BlackRock – Q2 2020

 

Key Events this Week

Watch out for the biggest events on the economic calendar this week:

03.00 GMT 14-Jul China Trade Balance
06.00 GMT 14-Jul UK Monthly GDP / Manufacturing & Industrial Production
09.00 GMT 14-Jul Eurozone & Germany ZEW Economic Sentiment
12.30 GMT 14-Jul US CPI
03.00 GMT 15-Jul Bank of Japan Rate Decision, Statement, Outlook Report
14.00 GMT 15-Jul Bank of Canada Rate Decision
14.30 GMT 15-Jul US EIA Crude Oil Inventories
22.45 GMT 15-Jul New Zealand CPI (QoQ)
01.30 GMT 16-Jul Australia Employment Change / Unemployment Rate
02.00 GMT 16-Jul China GDP
11.45 GMT 16-Jul ECB Rate Decision
12.30 GMT 16-Jul US Retail Sales / Unemployment Claims
14.30 GMT 16-Jul US EIA Natural Gas Storage
14.00 GMT 17-Jul Preliminary University of Michigan Sentiment Index

CySEC (Europa)

Prodotto

  • CFD
  • Negoziazione di azioni
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Compensazione FSCS per l’Investitore fino a EUR 20.000
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da Safecap Investments Limited (“Safecap”) Regolamentato dalla CySEC con licenza numero 092/08 e dalla FSCA con licenza numero 43906.

FSC (Globale)

Prodotto

  • CFD
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (BVI) Limited (“TTMBVI”) Tiene la licencia número SIBA/L/14/1067 regolamentato dalla B.V.I Financial Services Commission (“FSC").

FCA (Gran Bretagna)

Prodotto

  • CFD
  • Le spread bet
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Indennizzo agli investitori della FSCS fino a GBP85.000. *a seconda di criteri ed idoneità
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com gestito da TradeTech Alpha Limited (“TTA”) Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (“FCA”) con licenza n.607305

ASIC (Australia)

Prodotto

  • CFD

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (Australia) Pty Limited (“TTMAU”) Detiene una licenza per i servizi finanziari australiana n. 424008 ed è regolamentata nella fornitura di servizi finanziari dell’Australian Securities and Investments Commission (ASIC”).

FSCA (Africa)

Prodotto

  • CFD
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (Sudafrica) (Pty) Limited (“TTMSA”) Regolamentato dalla Financial Sector Conduct Authority (“FSCA”) con licenza numero 46860.

Selezionando uno di questi organismi di regolamentazione, verranno visualizzate le informazioni corrispondenti su tutto il sito web. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Marketsi
An individual approach to investing.

Whether you’re investing for the long-term, medium-term or even short-term, Marketsi puts you in control. You can take a traditional approach or be creative with our innovative Investment Strategy Builder tool, our industry-leading platform and personalised, VIP service will help you make the most of the global markets without the need for intermediaries.

Share Dealing in the Markets Group is only offered by Safecap Investments Limited regulated by CySEC under license number 092/08. We are now re-directing you to Safecap’s website.

Redirect