La settimana che ci aspetta: Il Covid-19 colpirà il sentiment. Riusciranno i discount a prosperare?

Al centro dell’analisi di questa settimana ci saranno una serie di dati sul sentiment, le cifre sugli ordini di merci statunitensi e i guadagni dei discount che potrebbero avere successo durante l’attuale crisi economica. Ecco l’elenco completo dei principali eventi da seguire nel mercato finanziario.

La fiducia tedesca sta crescendo? Il sentiment nel Regno Unito e in Nuova Zelanda prevede un nuovo calo

Questa settimana sono disponibili molti dati sul sentiment, dal sondaggio tedesco Ifo Business Climate, ai sondaggi GfK Consumer Sentiment per la Germania e il Regno Unito, il rapporto CB sulla fiducia dei consumatori degli Stati Uniti e l’ultimo sondaggio ANZ Business Confidence in Nuova Zelanda.

Ci si aspetta un migliore umore in Germania, dove il lockdown è stato innanzitutto più leggero, perciò l’atteso contraccolpo economico non dovrebbe essere così pesante. Le scuole e le piccole attività hanno riaperto, e ci si attende che il ritorno ad una parvenza di normalità possa alzare il sentiment dai suoi peggiori negativi storici.

Storia completamente diversa nel Regno Unito, dove le restrizioni nel loro insieme restano tuttora in vigore. A pesare sul sentiment ci sarà anche il forte aumento della disoccupazione, in uno scenario dove persino i lavoratori protetti dal piano di congedi del governo sono lasciati nell’incertezza sul loro futuro, dopo che il Ministero del Tesoro ha smesso di pagare i loro stipendi.

Nel frattempo, sebbene l’economia della Nuova Zelanda sia ripartita, si prevede che l’ultimo sondaggio sulla fiducia dell’ANZ mostrerà un altro indebolimento del sentiment sugli affari.

Tuttavia, ciò potrebbe non rispecchiare in maniera realistica l’umore attuale, poiché la scorsa settimana il governo ha annunciato un incentivo fiscale pari a oltre il 20% del PIL per rilanciare la crescita, e ha previsto un ritorno ai livelli di disoccupazione precedenti al Covid-19 nel giro di due anni.

Flash sull’indice dei prezzi al consumo: Germania ed Eurozona

Questa settimana saranno la caduta dei prezzi del petrolio e i continui incentivi della Banca centrale europea a pesare sugli ultimi dati relativi all’inflazione in Germania e nell’Eurozona.

Ad aprile la crescita dei prezzi nell’Eurozona è crollata dallo 0,7% allo 0,3% (il minimo da quattro anni a questa parte), come confermato dai dati definitivi della scorsa settimana. La responsabilità di tutto ciò è in gran parte da attribuire al crollo dei prezzi del greggio; la lettura del nucleo più stabile è scivolata dall’1% allo 0,9% su base annua. I prezzi di cibo, alcol e tabacco sono aumentati.

Mentre molte delle principali economie dell’Eurozona sono entrate in deflazione, la crescita dei prezzi è rimasta più solida in Germania. Un’altra serie di dati come quella di questa settimana potrebbe alimentare ulteriori tensioni tra il paese trainante dell’Eurozona e la sua banca centrale, che stavano discutendo sulla legalità del suo programma di acquisto di asset.

Gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti crollano ancora, la disoccupazione colpisce la spesa

Nel mese di marzo gli ordinativi di beni durevoli sono crollati. Gli ordini hanno visto una frenata del -14,4% sul mese, e il responsabile di ciò è stato in gran parte il crollo degli ordini di trasporto, in particolare degli aerei commerciali.

Le previsioni per il mese di aprile prevedono un ulteriore calo del 25%. Nel corso della settimana anche i dati sul reddito e sulla spesa dei privati potrebbero mostrare un altro forte calo. Il reddito è diminuito del 2% nel mese di marzo, mentre le spese hanno registrato un calo record del 7,5%, dal momento che i cittadini hanno rispettato le restrizioni restando a casa. Con 20 milioni di americani che hanno perso il lavoro ad aprile, la prossima serie di dati sul reddito mostrerà probabilmente un crollo ancora più ampio.

Tasso di disoccupazione in Giappone, flash sulla produzione industriale, vendite al dettaglio

Nella giornata di venerdì una serie di dati provenienti dal Giappone fornirà un’ampia visione dell’andamento dell’economia, anche se è già noto che è in recessione. Ci si aspetta che la disoccupazione sia cresciuta dal 2,5% di marzo al 3,2% di aprile. Si prevede che la vendita al dettaglio continuerà a contrarsi nel corso del mese, con un rallentamento dal -4,5% al -3,2%. I dati preliminari sulla produzione industriale mostreranno se il calo del 5,2% su base annua registrato a marzo si sarà mitigato il mese scorso.

Guadagni: I discount si aspettano buoni risultati grazie alle scorte dei consumatori

Le catene di discount Costco, Dollar General e Dollar Tree segnalano forti guadagni questa settimana. Durante il primo trimestre i consumatori si sono affrettati ad acquistare beni di prima necessità, e un inasprimento dei bilanci e l’aumento dei tassi di disoccupazione potrebbero contribuire a guidare la domanda a lungo termine.

Costco, tuttavia, ha altri interessi commerciali che potrebbero continuare a risentire dello stallo dell’economia e delle misure di distanziamento sociale; la stagnazione dei suoi ipermercati, dei servizi di viaggio e del settore dei servizi di ottica hanno portato ad un calo del 4,7% delle vendite rispetto al mese di aprile dell’anno scorso, anche se la domanda di beni di consumo è di per sé aumentata.

Dollar Tree ha annunciato che assumerà altri 25000 addetti per riuscire a far fronte all’aumento della domanda nei suoi negozi e nei suoi centri di distribuzione. La decisione di sospendere per sette giorni a fine marzo le vendite online, che aveva fatto registrare entrate pari a quasi il 20% sul totale nel periodo, determinerà un contraccolpo sui guadagni. Il settore delle vendite online è quello nel quale altri rivenditori come Walmart sono stati in grado di compensare il crollo dei volumi di vendita.

In termini di performance azionaria, il vincitore è senza dubbio Dollar General, che dall’inizio dell’anno ha guadagnato il 16%. Costco è in crescita di quasi il 5%, mentre Dollar Tree, che ha ottenuto buoni risultati durante l’ultima recessione, è crollato di quasi il 15%. Goldman Sachs ha suggerito di acquistare le azioni la settimana scorsa.

Heads-Up on Earnings 

The following companies are set to publish their quarterly earnings reports this week:

Pre-Market 27-May Royal Bank of Canada
After-Market 27-May Autodesk – Q1 2021
After-Market 27-May Workday Inc – Q1 2021
Pre-Market 28-May Dollar Tree – Q1 2020
14.00 UTC 28-May Dollar General – Q1 2020
After-Market 28-May Salesforce – Q1 2021
After-Market 28-May Costco Wholesale Corp – Q3 2020
After-Market 28-May Dell Technologies – Q1 2021

 

Highlights on XRay this Week 

17.00 UTC 25-May Blonde Markets
15.30 UTC 26-May Weekly Gold Forecast
10.00 UTC 27-May The Marketsx Experience: Platform Walkthrough
14.45 UTC 28-May Master the Markets with Andrew Barnett
12.25 UTC  29-May US PCE: Live Market Analysis

 

Key Economic Events

Watch out for the biggest events on the economic calendar this week:

08.00 UTC 25-May German Ifo Business Climate
06.00 UTC 26-May German GfK Consumer Climate
14.00 UTC 26-May US CB Consumer Confidence
01.30 UTC 27-May Australia Construction Work Done (Q1)
01.00 UTC 28-May New Zealand ANZ Business Confidence
01.30 UTC 28-May AU Private Capital Expenditure (QoQ)
12.00 UTC 28-May Germany Preliminary CPI
12.30 UTC 28-May US Durable Goods Orders
14.30 UTC 28-May US EIA Natural Gas Storage
15.00 UTC 28-May US EIA Crude Oil Inventories
23.01 UTC 28-May UK GfK Consumer Confidence
23.30 UTC 28-May Japan Unemployment Rate, Flash Industrial Production, Retail Sales
09.00 UTC 29-May Eurozone Flash Inflation
12.30 UTC 29-May Canada GDP (Q1)
12.30 UTC 29-May US PCE, Personal Income, Personal Spending

Le ultime notizie di mercato Markets.com

US Election, Recession, Brexit: What’s in store for markets in 2020 H2?

Read More

US Election 2020: What happens to the US dollar with a Democrat clean sweep?

Read More

Stocks steady as pubs prepare to reopen

Read More

Risk assets rally on bumper US NFP jobs report

Read More

Blonde Money US Nonfarm Payrolls Preview

Read More

Stocks go up, cases go up, US jobs harder to call

Read More

US oil inventories preview: EIA data to confirm the biggest draw this year?

Read More

Stocks steady after Q2 boom, gold breaks higher, economic data uncertain

Read More

Short sellers triumph as Wirecard collapses – but who’s next?

Read More
Previous
Next

Registrati su Markets.com per provare Marketsx

Markets.com è la piattaforma di trading all’avanguardia fornita da Markets.com. Facciamo parte di TradeTech Group, una controllata di Playtech (società FTSE 250). Noi di Markets.com possediamo una profonda conoscenza dei mercati finanziari e un’incredibile gamma di risorse per innalzare costantemente il livello qualitativo nel mondo del trading finanziario.

Apri un conto

CySEC (Europa)

Prodotto

  • CFD
  • Negoziazione di azioni
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Compensazione FSCS per l’Investitore fino a EUR 20.000
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da Safecap Investments Limited (“Safecap”) Regolamentato dalla CySEC con licenza numero 092/08 e dalla FSCA con licenza numero 43906.

FSC (Globale)

Prodotto

  • CFD
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (BVI) Limited (“TTMBVI”) Tiene la licencia número SIBA/L/14/1067 regolamentato dalla B.V.I Financial Services Commission (“FSC").

FCA (Gran Bretagna)

Prodotto

  • CFD
  • Le spread bet
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Indennizzo agli investitori della FSCS fino a GBP85.000. *a seconda di criteri ed idoneità
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com gestito da TradeTech Alpha Limited (“TTA”) Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (“FCA”) con licenza n.607305

ASIC (Australia)

Prodotto

  • CFD

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (Australia) Pty Limited (“TTMAU”) Detiene una licenza per i servizi finanziari australiana n. 424008 ed è regolamentata nella fornitura di servizi finanziari dell’Australian Securities and Investments Commission (ASIC”).

FSCA (Africa)

Prodotto

  • CFD
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da TradeTech Markets (Sudafrica) (Pty) Limited (“TTMSA”) Regolamentato dalla Financial Sector Conduct Authority (“FSCA”) con licenza numero 46860.

Selezionando uno di questi organismi di regolamentazione, verranno visualizzate le informazioni corrispondenti su tutto il sito web. Per maggiori informazioni, clicca qui.